Il beneficio dell’Arte. Il “bello” è salute

0

di Susanna Orlando – Cosa accade al nostro corpo quando entra in contatto con un’opera d’arte, che sia in un museo, in una galleria, in una casa privata o in uno studio d’artista?
Ho iniziato a osservare il comportamento dei miei clienti, nella piccola galleria che aprii oltre quaranta anni fa e a cogliere le sfumature dei loro sguardi e dei loro respiri. Loro scovavano le opere nascoste dietro le sedie e le scrivanie, e mi sono sempre chiesta come facevano a sapere dove le nascondevo.
Ora so che ne sentivamo il profumo.
I miei clienti non parlavano molto ma si sedevano dentro improbabili panchetti e mi sorridevano come rapiti da una pacatezza che non avevano quando ancora pochi minuti prima passeggiavano sulla strada abbagliati dalle boutique di Forte dei Marmi.
Spesso dicevano “Che opere belle!”. Senza neppure guardarle una ad una.
Ora, dopo così tanti anni di lavoro in galleria ho compreso perché.
Quando siamo circondati da opere d’arte il nostro corpo percepisce le loro vibrazioni, proiettandoci in un’altra dimensione. È una dimensione estatica, la mente si rilassa con un atto di fiducia, abbandonandosi alla ricezione del BELLO. Entriamo in una dimensione sana.

Il BELLO È SANO, IL BELLO È SALUTE

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: