Marco Cavallaro, artista poliedrico.

0

Erika Kamese – Marco, attore, regista autore. – Come inizia la tua carriera?

Un pò come tutti…a scuola con le recite…e poi la folgorazione a 5 anni quando vidi il mio primo spettacolo in teatro, una commedia divertentissima. E alla gioia di essere salito, anni dopo, su quello stesso palco dove vidi quella commedia.

Gli ultimi progetti che hai fatto che ti hanno emozionato particolarmente?

A me non emoziona il progetto, ma il fatto di farlo davanti ad un pubblico, ogni volta, ogni sera, quella è la vera emozione, non importa cosa stia facendo, l’importante è essere li e donare sorrisi e risate.

Chi è Marco nella vita?

Uno che non ha capito assolutamente nulla dell’amore, malgrado lo riesca a raccontare così bene. Nella vita, continuo a fare casini, e alcune persone in generale, non riuscirò mai a capirle…e forse la cosa affascinante è anche questa.

Il tuo sogno nel cassetto?

Avere un cassetto dove metterli…sono tanti, troppi, e con il tempo non tutti sono dedicati al lavoro.

Sei felice?
Ci sto lavorando…spero di riuscirci prima o poi.

Ti facciamo un grande in bocca a lupo!

No comments