Vi presentiamo l’artista Luca Brogi

0

L’artista Luca Brogi si presenta ArteToday.it: “Quando ero piccolo mi regalarono una macchina fotografica ZIMMERMANN e poi una COSINA CT-1, quindi ho iniziato un percorso lungo e faticoso, ma carico di passione e creatività. Ho sempre scelto la fotografia come stile di vita a discapito di una vita piena di agiatezza e ricchezza. Non so perché, ma ho fatto così. Ho esperienza in ogni tipo di fotocamera dal 35 mm, al medio formato, fino banco ottico. Potrei elencare decine di fotografi che mi hanno ispirato, ma voglio solo dire che per merito loro ho

Luca Brogi

trovato la mia forza interiore per continuare. Nel 1995 mi sono trasferito a Milano dove ho acquisito esperienza altamente professionale nel campo della fotografia di Moda e Design, lavorando con fotografi di fama internazionale, Andrea Marchionni, Malena Mazza, Douglas Ordway, Sofia Riva, ed altri, in ambienti altamente specializzati come il “Superstudio” di Fabrizio Ferri. Negli ultimi anni ho lavorato come fotografo responsabile in progetti per alcune importanti aziende italiane, La fotografia che mi piace è quella che realizzo nel tempo libero quando posso indagare nel mondo per scoprire le mie verità. Inoltre mi dedico alla scoperta di nuovi tipi di linguaggio o di forme espressive della contemporaneità, usando anche vari tipi di materiali.”

Esperienze e collaborazioni professionali:
“Luigi Grasso” Project Manager, “Goigest” Milano, “Sony Music” Milano, “Benvenuto Saba”, “Brigitte Nielsen”, “Costume National”, “Zeno Sorini”, “Gabrio Staff”, “Giorgio White”, “Andrea Marchionni”, “Malena Mazza”, “Douglas Ordway”, “Sofia Riva”, “Intel”, “Marco Mannozzi Cosmethic” Berlino, “Gabrio Staff ” (Wella), “Gemini Communications Editoriale”, “Giorgio Gaber”.

Progetto: RETROSPETTIVA
ALcune immagini di street-photography scelte fra i tanti scatti che ho realizzato in giro per il mondo. La strada è sempre stata per me un universo da guardare per imparare a leggere tutte le sfumature del nostro vario e fantasioso mondo.

Progetto: MATERIA VIVENTE
Violenza fisica o sessuale sulla donna: in Italia 6.670 al giorno, nel mondo 3.324.200 al giorno. L’Impatto sui bambini è devastante, molti muoiono per causa diretta ed indiretta della violenza, bambini adottati o con possibili traumi psicologici evidenti.
La donna come Divinità, Dio è donna. La materia da cui deriviamo tutti.
Sin dagli albori della vita sulla terra la femminilità é sempre stata al centro dell’universo, perché creatrice di vita.
Nelle popolazioni umane, la donna é stata vista come una divinità, perché creatrice dell’universo e di nuova vita, fonte di cultura, guerriera valorosa e saggia consigliera.
Possiamo trovare una infinità di ritrovamenti archeologici in tutto il mondo ed in ogni cultura o religione, di figure femminili divine.
Nel periodo odierno, in cui la maggior parte del mondo ha perso la strada del rispetto, della interconnessione e dell’amore, la donna torna come divinità per riportare la pace, la saggezza e la vita.

Progetto: Serie Immaginario

Progetto fotografico focalizzato sul potere della fantasia e dell’immaginazione, così da distrarre la mente dalla natura temporale del soggetto stesso.
È un po’ come se alle suggestioni del mondo reale fosse permesso di entrare nella mia mente solo dopo essere stata trasformata in un’esperienza astratta.

“Fotografia”, dalle parole greche PHOS e PHOTOS luce e GRAPHIA da GRAPHOS disegno, tradotto: scrivere con la luce. Nel digitale, con l’uso di elaborazione in post-produzione, si possono ottenere immagini bruciate e modificate al punto di denaturare il soggetto della fotografia, bruciare i livelli cromatici per dargli una nuova luce e nuovi colori a mio piacimento, isolando l’effetto temporale del soggetto.
Registrazione di una collaborazione tra luce e materia non statica. L’elaborazione digitale può creare un mondo illusorio, quello che la mia mente vuole vedere bello, è un mio bisogno. Accostando il supporto cartaceo dell’immagine stampata ad un materiale altrettanto mutevole voglio vedere la loro trasformazione, senza togliere la bellezza, se la bellezza è anche nel mutevole.

Progetto: Riciclo
Questo progetto è improntato a riciclare materiali che altrimenti sarebbero andati al macero, per utilizzarli come supporti per le immagini.

www.lucabrogi.com

No comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: